Dopo la Telecom, Wind e dopo Peppermint, Techland?

Dopo la Telecom è la volta di Wind, pare che anche quest’ultimo operatore telefonico si sia accordato con la casa discografica Peppermint, cedendo le liste con gli indirizzi Ip e relativi intestatari, i quali avrebbero condiviso file protetti dai Copyright.

Nonostante la Adiconsum avesse cercato di far valere la tutela della privacy inerente agli IP intercettati, il Tribunale ha considerato che quest’ultimo non è un dato tutelato dalla privacy.

Proprio mentre si costituiva in giudizio per tutelare i cittadini coinvolti nella già contestatissima vicenda Telecom, veniva a conoscenza dell’accordo tra Wind e Peppermint.

La stessa associazione di tutela dei consumatori afferma:

“Riteniamo di essere dinanzi ad una ulteriore e gravissima violazione del diritto alla privacy dei consumatori italiani dovuta a quest’ultimo incomprensibile accordo. Adiconsum intende comunque costituirsi in giudizio al fine di insistere nel sollevare la questione di illegittimità costituzionale dell’art. 156 bis della legge sul diritto d’autore e ha sollecitato ancora una volta il Garante della privacy a fare altrettanto a difesa dei diritti dei consumatori”.

Ora si inizierà anche a parlare del nuovo caso Wind, e magari verranno interessati anche altri operatori telefonici, in qualunque caso rumors accennano che vi è un altro caso di possibile richiesta dati da parte di di una società polacca che sviluppa videogame, la Techland.
L’articolo della
Adiconsum

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: