CeBIT 2008: una mecca per i ladri di dati

G DATA mette in guardia i possessori di Pc portatili dai furti e dagli attacchi che è possibile subire durante il CeBIT, essendo questa per i cybercriminali una ghiotta occasione, vista l’alta concentrazione di laptop che saranno presenti e le numerose WLAN prive di sistemi di sicurezza adeguati che ci saranno in fiera.


Bochum (Germania) – Secondo G DATA la più grande fiera del mondo dedicata a computer e tecnologia potrebbe rivelarsi una ghiotta occasione per i ladri di dati.


In nessun’altra fiera, infatti, c’è una così alta concentrazione di laptop come al CeBIT. Senza contare le numerose WLAN prive di sistemi di sicurezza adeguati. Per questo motivo G DATA consiglia ai visitatori e agli espositori del CeBIT di verificare se il proprio laptop è davvero sicuro prima che la fiera inizi. Uno dei trucchi più semplici utilizzati dai ladri di dati è quello di pubblicizzare i propri computer come hotspots gratuiti, e poi impadronirsi di tutto il traffico dati degli ignari utenti.


I Pc portatili sono un obbiettivo molto lucrativo per i cybercriminali perché possono contenere liste di clienti, dati di calcolo e accessi relativi a network aziendali, senza contare poi tutti i dati privati dell’utente. Comunque sia, i cosiddetti “uffici mobili” hanno spesso delle protezioni insufficienti contro gli attacchi. Una delle ragioni più comuni sono le firme virali obsolete perché, normalmente, i laptop sono protetti solo all’interno di una rete aziendale. Al di fuori di questa, i Pc portatili non hanno quasi mai una protezione affidabile.Molti utenti preferiscono poi utilizzare WLAN non sicure per una semplice ragione di costo. I ladri di dati sono perfettamente a conoscenza di questo fatto e non è escluso che possano approfittarne proprio durante il CeBIT 2008.


Ralf Benzmüller, Responsabile di G DATA Security Labs“I criminali useranno diversi trucchi al CeBIT per cercare di introdurre speciali malware nei Pc non protetti al fine di accedere a dati aziendali o inerenti l’attività del singolo professionista. Durante questo tipo di fiere i ladri si propongono spesso come fornitori di hotspot gratuiti per la connessione internet wi-fi. In questo modo le vittime non si accorgono di nulla e mentre gli utenti credono di fare un affare avendo trovato una connessione gratuita, ecco che tutto il loro traffico di dati può essere monitorato e rubato grazie all’utilizzo di malware specifici.Per questo motivo raccomandiamo ai visitatori di non utilizzare WLAN non sicure. L’utilizzo di suite InternetSecurity valide e aggiornate con un firewall integrato è a dir poco fondamentale, soprattutto per chi è in viaggio per lavoro”.


Tre suggerimenti per i visitatori del CeBIT


1. Non utilizzate WLAN non sicure. Se utilizzate il vostro laptop sfruttando gli hotpsots che trovate in fiera o la rete dedicata del vostro hotel, assicuratevi di avere installata una InternetSecurity e un potente firewall.


2. Criptate I vostri dati aziendali e personali presenti sul vostro laptop. In questo modo tali informazioni saranno protette contro gli accessi non autorizzati, anche nella malaugurata ipotesi che il vostro laptop venga rubato.


3. Fate dei back regolari dei vostri dati per limitare il più possibile i danni a voi stessi e alla vostra azienda in casi di smarrimento o furto del laptop.


Sito Ufficiale G DATA

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: