Oracle ad IDC Security Conference 2008

Focus sulle minacce interne per una reale protezione dei dati aziendali.

Milano, Marriott Hotel, 16-17 aprile 2008 Oracle presenta la propria visione della sicurezza aziendale, un approccio olistico basato su un framework estensibile alle applicazioni, al middleware e agli archivi dati.

Milano, 11 aprile 2008 – Mettere al sicuro il patrimonio informativo aziendale, proteggendolo dagli attacchi esterni quanto dalle insidie interne, per gestire in modo efficace elementi chiave del business aziendale quali governance, rischio e compliance. E’ questo lo spirito con cui Oracle mette la propria tecnologia al servizio delle aziende e con cui oggi prende parte ad IDC Security Conference 2008, la due giorni IDC dedicata al tema della sicurezza.

La sicurezza delle informazioni ha assunto significati completamente nuovi negli ultimi anni. Le violazioni, fino a qualche tempo fa passatempo di hacker improvvisati, hanno attirato l’attenzione di veri e propri criminali che ricercano illecito profitto dalle frodi online. Ma gli attacchi all’integrità dei dati non arrivano solo dall’esterno del perimetro aziendale: i dipendenti che hanno intenti fraudolenti sono spesso in grado di accedere ai sistemi sensibili e di violarne la riservatezza o integrità, ma molto più semplicemente spesso sono banali errori commessi in buona fede a risultare estremamente dannosi per la sicurezza dei dati aziendali.

Proprio sui pericoli interni si concentra l’intervento di Simone Pugiotto, Principal Sales Consultant di Oracle Italia, all’IDC Security Conference il 16 aprile, nell’ambito della terza sessione plenaria, alle 11,45.

“La sicurezza è da sempre parte integrante del patrimonio Oracle e da decenni i nostri prodotti tengono conto, fin dalle prime fasi progettuali, dell’integrazione di caratteristiche dedicate alla sicurezza. – afferma Simone Pugiotto. – Oggi, la capacità di Oracle di proteggere le applicazioni, il middleware e i sistemi dati attraverso un framework comune consente ai nostri clienti di affrontare con tranquillità temi delicati quali governance, gestione del rischio e compliance, tenendo sempre sotto controllo tanto le insidie esterne tanto quelle interne”.

Nell’ambito della protezione dei dati dalle minacce interne, acquisiscono particolare importanza gli aspetti di gestione delle identità. Ed è su questo tema che verte il caso utente presentato da Oracle all’evento IDC il 17 aprile alle 10:30. Verrà infatti illustrata l’esperienza di Accenture Finance Solutions, società leader nella gestione e nell’offerta di processi di back office in ambito amministrazione e contabilità, e Servizi IT correlati, che si è avvalsa dell’esperienza di Oracle Consulting per accrescere i propri livelli di sicurezza in termini di accesso ai dati e ai sistemi IT da parte degli utenti interni ed esterni. Oracle Consulting e Accenture hanno infatti guidato Accenture Finance Solutions nell’implementazione di Oracle Identity Management Suite, la soluzione completa, integrata e interoperabile di prodotti progettati per proteggere applicazioni, dati e sistemi critici dagli accessi non autorizzati.

Per ulteriori informazioni su Oracle potete visitare il sito:

Oracle Corporation.

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: